Scheda carburante


La registrazione della scheda carburante

Elemento obbligatorio da trascrivere sulla scheda carburante, prima della sua registrazione contabile, è il numero di chilometri che l’utilizzatore deve rilevare dal dispositivo contachilometri alla fine del mese o del trimestre.

La registrazione della scheda carburante è affrontata nel capitolo IV della monografia LA SCHEDA CARBURANTE.

Gli argomenti relativi alla registrazione si suddividono in:

  1. le annotazioni del gestore dell'impianto autostradale di rifornimento carburante;
  2. le annotazioni dell'acquirente ai fini IVA;
  3. la registrazione con macchine elettrocontabili;
  4. i termini di registrazione.

Così, a titolo di esempio, la scheda carburante di un veicolo con detraiblità al 100% dell'importo totale di € 605, dopo aver provveduto allo scorporo di 1,22, deve essere annotata nel registro acquisti con queste modalità:

Data registrazione Nr Protocollo Fornitore Imp. 22% Iva 22%
31/10/2013 65 SCHEDA CARBURANTE 10/2013 AN564PZ 495,90 109,10

Le schede carburanti, pertanto, al pari di tutte le altre fatture ricevute, possono essere annotate nel registro acquisti tenuto ai fini I.V.A.nei termini più limitativi previsti dal D.L. 50/2017.


La scheda carburante deve essere annotata, sempre nel termine di 60 giorni, nel registro IVA acquisti da parte delle imprese ammesse alla tenuta della contabilità semplificata, in quanto le stesse utilizzano i registri IVA per la determinazione del reddito di esercizio.